Chi siamo

Rama S.p.A. ha sede legale a Grosseto, in via Topazio, 12

Telefono 0564 475111 fax 0564 456754

C.F./P.IVA e n. iscrizione Reg.Impr.: 00081900532
N. REA: GR – 1857
Capitale Sociale, interamente versato: € 1.653.964

 

La storia

RAMA nacque come Società Anonima per Azioni nel 1913, esercendo servizi in concessione al fine di "mettere in rete" le zone più lontane ed isolate della Provincia di Grosseto, come Roccalbegna ed il Monte Amiata. Non è un caso che le prime due linee messe in esercizio muovessero da Roccalbegna e interessassero la zona montana dell’Amiata e quella altocollinare di Scansano. Nella vasta area della provincia grossetana, che con i suoi 4496 Km. è una delle più grandi d’Italia, erano queste le zone più isolate e periferiche, anche perché economicamente depresse e lontane da collegamenti ferroviari.

Pur con alterne vicende, legate soprattutto agli eventi bellici, l'attività di RAMA si è sviluppata progressivamente: un passo importante fu compiuto nel marzo del 1929, quando fu inaugurato il servizio diretto Grosseto-Siena. Fu il primo collegamento interprovinciale della RAMA e anche, se si vuole, la prima avvisaglia della concorrenza che il trasporto su strada avrebbe fatto, in seguito, alla ferrovia: Grosseto era infatti già collegata a Siena dal treno e la concessione della nuova linea, che era già stata richiesta da diversi anni, aveva incontrato non poche resistenze.

Dimensioni particolarmente significative si raggiunsero negli anni '60, con la gestione dei fratelli Lazzi, che ampliarono l'offerta all'area urbana ed alla fascia litoranea. Nel '73 gli Enti locali acquisirono la proprietà di RAMA, facendo confluire nella società diverse piccole aziende che operano nel territorio: da questo momento RAMA gestì una rete che si estendeva su tutto il territorio provinciale, anche con importanti collegamenti interprovinciali.

Nel corso degli anni l'attività di RAMA si è diversificata e quindi, accanto alla gestione dei servizi di trasporto pubblico locale di persone, che rimane l’attività prevalente e caratterizzante della società, sono stati creati ed implementati servizi collaterali ed accessori a quello di trasporto quali ad esempio il magazzino ricambi per autobus, l'officina specializzata per i veicoli industriali autorizzata anche per lavorazioni per conto terzi, i servizi scolastici affidati dai Comuni, i servizi di turismo e di noleggio, la gestione dei parcheggi e di tutti i servizi relativi alla mobilità pubblica integrata, anche in occasione di specifici eventi (fiere, mostre, eventi culturali, musicali, sportivi, commerciali, manifestazioni tradizionali e folcloristiche ecc.)

Nel corso del 2004, in attuazione della riforma del trasporto pubblico locale disegnata dalle nuove normative, tutti servizi di linea relativi al bacino provinciale di Grosseto sono stati messi a gara dalla Provincia di Grosseto e RAMA., in ATI con A.T.M. di Piombino e TRA.IN di Siena, si è aggiudicata la relativa procedura europea bandita per l'affidamento. Conseguentemente, in data 28.02.2005, è stata costituita tra le suddette imprese raggruppate in ATI , la Società consortile RAMA MOBILITA', alla quale la Provincia di Grosseto, in data 05.05.2005 ha formalmente affidato la gestione dei servizi urbani ed extraurbani di trasporto pubblico locale di persone della provincia, per il periodo compreso tra il 01.07.2005 e il 30.06.2010, attraverso la sottoscrizione di un contratto di servizio, successivamente prorogato fino al subentro del nuovo gestore, individuato attraverso una nuova gara europea.

Dal 1° agosto 2010 le società Rama S.p.A. di Grosseto, ATM S.p.A. di Piombino, LFI S.p.A. di Arezzo, e TRA.IN S.p.A. di Siena hanno conferito le attività di impresa alla Società TIEMME S.p.A. che è subentrata, a tutti gli effetti, in ogni precedente rapporto giuridico.

A seguito della trasformazione e della nascita di Tiemme S.p.A., RAMA si occupa della gestione del proprio patrimonio immobiliare e della gestione della partecipazione nella società Tiemme.

Rama ha inoltre dato vita a “Rama E-Life”, un grande progetto industriale per realizzare e commercializzare in Europa nuove tecnologie, mezzi e strumenti per la mobilità elettrica.